SEGUICI SU:

Benvenuto su Studio Sabrina Fattori.it! Questo sito usa i cookies per migliorare la tua esperienza.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

IMU E TASI 2018

1

 

Entro il 18 giugno (il 16 cade di sabato) i possessori di immobili, diversi da quelli per cui siano previste cause di esclusione o esenzione, sono tenuti ad effettuare il versamento della prima rata dell’IMU e della TASI per il 2018. Il versamento è pari al 50% dell’imposta dovuta sulla base delle aliquote e delle detrazioni in vigore nel 2017, tenendo conto di eventuali variazioni intervenute nell’anno in corso. La buona notizia è che quest’anno tranne rari casi, considerato che le aliquote non potevano essere aumentate oltre il massimo che quasi tutti i Comuni hanno raggiunto da anni, non si pagherà più dell’anno scorso. Nella maggior parte dei casi si pagherà lo stesso importo del 2017 salvo variazioni nella propria situazione immobiliare

 

Cos’è l’Imu e chi la paga?

Evento Donna Impresa Lab

1

 

Candida la tua idea scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.. PRENOTA subito la partecipazione gratuita al workshop DONNA IMPRESA LAB. Insieme cercheremo di validare l'idea imprenditoriale e potrai fruire di una consulenza gratuita sulle facilitazioni, fiscali e non , per l'avvio e lo sviluppo della tua impresa. 

Per la partecipazione all'evento é obbligatoria la prenotazione a mezzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

MODELLO 730 PRECOMPILATO 2018

1

 

 

Anche quest’anno si avrà la possibilità di ottenere, con un click dal proprio computer, la dichiarazione dei redditi 2017 sia che si debba presentare il modello 730 che il modello Redditi.

Sono circa 30 milioni i contribuenti italiani interessati. Quest'anno nella dichiarazione dei redditi sarà caricato quasi un miliardo di dati utili per calcolare le imposte dovute. Saranno già presenti , grazie all’ampliamento della platea dei soggetti obbligati all’invio telematico dei dati della Tessera Sanitaria , anche  le spese sostenute per l'acquisto di medicinali da banco nelle parafarmacie, le spese per assistenza psicologica, infermieristica e ostetrica e le prestazioni di tecnici sanitari, di radiologia, gli ottici per occhiali da vista e lenti a contatto, oltre alle spese trasmesse dagli odontoiatri e dalle strutture accreditate al Servizio sanitario nazionale.

Cos’è il modello 730?